Posted on Lascia un commento

Conservare e lucidare l’argento 925

L’argento 925 è un metallo prezioso che vive con te e può portare i segni del tempo. Prima di capire come lucidare l’argento 925 tutto bisogna distinguere tra l‘argento 925 (detto anche argento bianco) e l’argento 925 rodiato:

  • Argento 925 (argento bianco): più soggetto a diventare scuro (ossidazione), ha il colore chiaro caratteristico dell’argento nella forma più pura e si può lucidare con i prodotti appositi. In questo caso dovremmo lucidarlo più spesso rispetto all’argento 925 rodiato.
  • Argento 925 rodiato: ho uno strato di rodio che ne rende il colore più lucido e simile all’acciaio. La rodiatura è uno strato protettivo che quindi impedisce l’usura dell’argento.

CONSERVARE L’ARGENTO

Quando si indossa. L’argento 925 più si indossa e più rimane lucido. Le pelli con un ph molto acido possono tuttavia, tramite la sudorazione, contribuire al processo di ossidazione. E’ necessario evitare il contatto con prodotti cosmetici e profumi.

Quando non si indossa. Conservare l’argento 925 nella sua scatolina o in una bustina sigillata, bisogna quindi evitare il contatto con l’aria ad esempio lasciandolo sopra un comodino oppure un piano d’appoggio.

LUCIDARE L’ARGENTO 925

L’argento 925 si pulisce tramite prodotti professionali. In Argenteria De Marco utilizziamo da anni un liquido professionale per la pulizia che sarà presto messo in vendita al pubblico sul nostro shop. Per qualsiasi informazione aggiuntiva contatta il servizioclienti@argenteriademarco.it.


La guida è a cura del nostro negozio Argenteria De Marco.

Scopri tutte le altre guide nella sezione dedicata.

Rispondi